Consigli Grafici: RGB VS. CMYK VS. PANTONE, FACCIAMO CHIAREZZA

30 agosto 2013

RGB VS. CMYK VS. PANTONE, FACCIAMO CHIAREZZA

RGB, CMYK o Pantone? Facciamo un po' di chiarezza!
Quando si inizia un progetto grafico bisogna sempre aver chiare le piattaforme di applicazione, esse possono principalmente essere WEB o STAMPA.


mazzetta pantone


È fondamentale saperlo per scegliere il metodo colore da utilizzare nell'elaborazione del progetto grafico. I metodi utilizzati sono RGB e CMYK.



Il metodo RGB

(Red, Green, Blue) viene utilizzato per i progetti che andranno esclusivamente sul web, comprende una gamma molto vasta di colori, compresi quelli fluo e molto vivaci. L'RGB funziona in maniera additiva, ovvero i colori sommandosi raggiungono il bianco, poichè si tratta di luci.

Il metodo CMYK

(Cyan, Magenta, Yellow, Key Black) chiamato semplicemente Quadricromia, viene utilizzato per la stampa, è composto da meno colori dell'RGB e non può riprodurre i colori fluo. Funziona in modo sottrattivo: i colori si sommano fino a raggiungere un marrone molto scuro, chiamato bistro, e per questo motivo è presente anche il K, per arrivare ad un nero pieno. È il metodo utilizzato dalle stampanti.


differenza rgb cmyk



Quando in stampa si sceglie di utilizzare colori fluo o tinte particolari, come quelle metallizzate o perlate, entrano in scena i Pantone, tinte piatte "preconfezionate" consultabili grazie a delle mazzette, delle raccolte, cioè, di campioni colore identificabili attraverso un codice univoco.

logo pantone
I Pantone raggiungono anche queste particolari tinte perchè sono delle vernici e non derivano dalla mescolanza di solo quattro colori.
Le tinte Pantone si presentano principalmente in tre categorie: COATED, UNCOATED e MATTE.
I Pantone Coated sono quelli che si stampano sulla carta patinata lucida.
I Pantone Uncoated sulla carta usomano
I Pantone Matte sulla carta patinata opaca.
Ogni carta infatti reagisce al colore in maniera differente e quindi anche gli stessi colori su carte differenti danno risultati diversi.



pantone angry birds



Nelle mazzette ogni colore è accompagnato dal suo codice univoco Pantone, dai suoi valori in RGB e dal suo codice univoco esadecimale (utilizzato nel web) e quando è possibile replicarlo, anche il codice CMYK.

Ma allora perchè utilizzare la tinta pantone anzichè la quadricromia nel caso di un colore replicabile?
Nelle stampe tipografiche il prezzo varia a seconda di quanti colori utilizziamo, perchè più colori sono, più tempo ci vuole per mettere la macchina a registro (quindi si spende più tempo, più carta, e naturalmente più vernice). Se dobbiamo mandare in stampa la carta intestata o i biglietti da visita, non abbiamo bisogno della quadricromia per stampare foto, ma dobbiamo usare uno o massimo due colori istituzionali, e quindi conviene utilizzare le tinte Pantone, che oltretutto danno un risultato più preciso (perchè non sono il risultato di una sovrapposizione di punti). Nella stampa digitale invece i Pantone si possono utilizzare solo con la stampa Indigo, che comunque è ancora poco diffusa.



pantone colori degli anni
Ogni anno PANTONE elegge una tinta a "Pantone Dell'Anno". Nel 2013 è lo Smeraldo il Pantone dell'anno.



Pantone è conosciuto in tutto il mondo anche per la serie infinita di gadget che ultimamente ha prodotto: dalle tazze alle sedie, dalle palle di natale da appendere all'albero, fino addirittura ad arrivare all'Hotel di Bruxelles.


pantone palle di natale da appendere all'albero


E tu utilizzi i Pantone?